Home / Altre Serie / Outlander 4×08 – Recensione: Brianna, dall’amore di Roger allo choc
Outlander

Outlander 4×08 – Recensione: Brianna, dall’amore di Roger allo choc

Su Starz è andato in onda l’ottavo episodio di Outlander dal titolo “Wilmington”, il 50esimo dell’intera serie. Un episodio difficile per lo spettatore che si trova davanti a un episodio inaspettato per chi non ha letto i romanzi.

 

La Quarta Stagione di Outlander è tornata sulla Starz con l’ottavo episodio, il 50esimo dell’intera serie tv, dal titolo “Wilmington” la città in cui Claire, Jamie, Brianna e Roger si trovano tutti nello stesso momento. Un episodio che arriva dopo “Down The Rabbit Hole” (la nostra recensione della 4×07 di Outlander) dedicato interamente al viaggio nel tempo di Brianna e Roger nel 1700. In “Wilmington” ritroviamo di nuovo Jamie e Claire ma la loro storia viene del tutto affossata dalla storyline di Brianna e Roger, che vivranno un turbine di emozioni non sempre, purtroppo, positive. Brianna vivrà un trauma davvero atroce che avrà delle conseguenze sul suo futuro in Outlander.

Outlander 4×08

 

Outlander 4×08 – Recensione: Il ritorno di Jamie e Claire

Outlander 4×08
Outlander 4×08

In questo episodio di Outlander ritornano i protagonisti Jamie e Claire, assenti nella scorsa puntata. I coniugi Fraser si recano a Wilmington per una serata in teatro, invitati dal Governatore Tryon. Alla serata sono presenti nomi importanti della politica, tra cui il futuro Primo Presidente degli Stati Uniti George Washington che manda in subbuglio Claire che per la prima volta conosce un personaggio illustre del passato. E il suo pensiero va subito a sua figlia Brianna, amante della storia. Ma a sconvolgere i piani della serata è la notizia che Murtagh è in pericolo. Infatti, il Governatore ha una spia trai Regolatori, il clan di cui fa parte proprio il vecchio scozzese e Jamie viene a sapere che ci sarà un imboscata proprio quella notte. Per salvare la vita di Murtagh, i Fraser se ne inventano una davvero grossa. Tra gli invitati c’è anche Edmund Fanning, sofferente di un’ernia e che Claire prende al balzo per creare scompiglio in teatro. Jamie ne approfitta della folla che si accalca per assistere all’operazione di Claire per salvare Murtagh e incoscientemente viene aiutato proprio da Washington.

Outlander 4×08

Questa parte di episodio di Outlander non è stata il massimo dell’intrattenimento. Che Claire è una donna emancipata anche 200 anni addietro lo abbiamo ormai capito e lo scopo  della puntata non era sicuramente questo. La storia dei Regolatori e di Murtagh non appassiona affatto, anzi, è sicuramente tra le avventure più noiose intraprese finora da Jamie e Claire durante le Quattro Stagioni di Outlander.

 

 

Outlander 4×08 – Recensione: Legami e sofferenze

In questo episodio di Outlander i veri protagonisti sono stati sicuramente Brianna e Roger. Dopo aver viaggiato dall’Europa alla Carolina del Sud separati, finalmente i due ragazzi si incontrano proprio a Wilmington e qui inizia il loro turbolento legame. Eravamo già preparati a una storia tormentata ma mai in modo cosi frettoloso e in qualche modo anche voluto da Brianna, troppo orgogliosa in molte occasioni.

Outlander 4×08

Brianna e Roger si riuniscono in una taverna dove si scambiano un lungo e caloroso abbraccio. Bree non crede ai suoi occhi che Roger abbia fatto una cosa del genere, anche se sotto sotto ci sperava ma soprattutto è sollevata di averlo li. Non può ovviamente mancare la scaramuccia trai due che avviene però sotto gli occhi di Izzie, l’accompagnatrice di Brianna, all’oscuro del passato della sua signora e che potrebbe avere un ruolo importante più in la. Roger e Brianna decidono di appartarsi e finalmente, dopo che la ragazza ha finalmente espresso apertamente i suoi sentimenti, trai due nasce una dolce passione.

Outlander 4×08

 

Roger, in una scorsa puntata di Outlander, aveva espresso il desiderio di sposare Brianna come da tradizione prima che lei si concedesse a lui. Dopo aver viaggiato per 200 anni e attraversato l’Oceano, Brianna accetta finalmente di sposare Roger e assistiamo al rito scozzese del “Legame delle mani”, un momento molto intimo e delicato che ha ricordato in certi versi i vecchi momenti di Outlander. I due ragazzi fanno l’amore e sembrano felici, sereni e soprattutto comunicativi. Forse un pò troppo.

Outlander 4×08

E’ proprio la comunicazione che rovina il rapporto di Brianna e Roger. La prima viene a sapere che suo “marito” era a conoscenza del necrologio dei suoi genitori già da tempo e non accetta che non le abbia detto nulla, nonostante lo facesse per proteggerla. In questo caso le parole di Roger sono del tutto condivisibili e giuste. Durante la loro discussione Brianna appare molto immatura ed egoista e il suo comportamento nei confronti di chi vorrebbe proteggerla è davvero irritante. Tutto degenera e alla fine Roger lascia Brianna che non alza un dito per farlo restare. Un abbandono sofferto che avrà delle conseguenze non solo sul finale di questa puntata di Outlander ma dell’intera stagione.

Outlander 4×08 – Recensione: Un’esperienza shoccante

Nel finale della 4×08 di Outlander abbiamo assistito anche a un episodio molto delicato che ha riguardato proprio Brianna. Chi non ha letto i romanzi non si sarebbe mai aspettato un epilogo del genere e di come questo avrà sicuramente delle conseguenze sulle prossime puntate. Brianna, infatti, fa un incontro che le cambierà la vita sia nel corpo che nell’anima. Nella taverna dove alloggia si imbatte in Stephen Bonnet, ladro e pirata che non fa altro che rovinare la vita della famiglia Fraser. L’uomo ha con se un oggetto che Brianna conosce benissimo: la fede nuziale di Claire donata da Jamie. La ragazza lo riconosce e lo rivuole ma il prezzo da pagare sarà altissimo. Bree viene violentata da Bonnet alla presenza di decine di persone che sentono le sue grida disperate d’aiuto. Noi spettatori non assistiamo alla scena vera e propria ma solo alle richieste d’aiuto di Bree, una scelta condivisibile sia per la delicatezza dell’argomento che per la sensibilità dello spettatore, anche se in passato gli sceneggiatori hanno mostrato dei momenti di violenza anche forti (ricordate Black Jack Randall?).

Outlander 4×08

Personalmente nelle scene d’amore non ho trovato molta l’alchimia tra Sophie Skelton e Richard Rankin, forse perchè abituati alla grande sintonia di Caitriona Balfe e Sam Heughan in Outlander. La loro performance nelle scene intime non è stata molto convincente, sembravano quasi in imbarazzo. Grande rispetto invece per la scelta di non mostrare lo stupro di Brianna durante l’episodio che poteva turbare qualche spettatore ma soprattutto risultare irrispettosa in una serie tv come Outlander. Molto brava anche l’attrice Sophie Skelton che ha intrapreso una scena non facile in una stagione di Outlander che la vede protagonista.

About Valentina Turci

Check Also

The Good Place 3, Pandemonium: Le anticipazioni del tredicesimo episodio

Il tredicesimo nonché ultimo episodio di The Good Place 3 andrà in onda tra qualche giorno, ecco cosa sappiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *