Gli hacker rendono pubblica un’offerta della HBO per non diffondere il resto del materiale hackerato riguardante anche Game of Thrones, basteranno 250 mila dollari?

La settimana scorsa gli hacker che hanno trafugato 1,5 tb di materiale dai server HBO tra cui anche informazioni su Game of Thrones avevano chiesto 1 milione di dollari per non diffondere nulla. I soldi non sono arrivati e in ordine di tempo prima gli hacker hanno diffuso lo script della 7×04, mentre in seguito persino i numeri di telefono e dati sensibili dei protagonisti di Game of Thrones. Un momento molto delicato per HBO, che per correre ai ripari come riporta Variety ha deciso di presentare un’offerta al gruppo hacker.

Game of Thrones Episode 7×05

La HBO ha offerto agli hacker 250 mila dollari, con la richiesta di attendere però una settimana e di non diffondere ulteriore materiale legato a Game of Thrones e le altre serie del network. Una proposta importante sicuramente, seppur inferiore al riscatto iniziale. Che i dati in mano agli hacker siano importanti ma non così tanto? HBO ha più volte dichiarato con forza che gli hacker non hanno rubato alcun episodio di Game of Thrones, anche perché il quarto episodio è stato leakato dal distributore indiano India Star. 

Hacker rifiutano, a rischio la 7×05 di Game of Thrones?

Il messaggio è stato inviato dagli stessi hacker alla redazione di Variety per dimostrare come HBO sia sotto scacco tanto da richiedere il supporto esterno della FBI per difendersi da ulteriori attacchi. L’offerta è stata rifiutata e ora si aspettano nuovi materiali di Game of Thrones, magari lo script dela puntata 7×05 Eastwatch in attesa di scoprire se la HBO cederà con un rilancio rispetto a questa prima offerta agli hacker. La fine della stagione si sta avvicinando, anche se il leak della quarta puntata non ha influenzato gli ascolti rendendo “The Spoils of War” l’episodio più visto di sempre.

Commenta su Facebook!

Thomas Cardinali

Giornalista pubblicista appassionato di cinema, serie tv e sport. Dopo aver gestito un blog e aver collaborato con testate nazionali (Romanews.eu, Blogdicultura, FilmUp) ed internazionali (melty.it) ho deciso di dedicarmi al nuovo progetto di Talky per un network indirizzato al pubblico under 30.

Vedi tutti gli articoli

Commenta!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *