American Horror Story 7×04 ci regala una trama diversa dalle precedenti. Una puntata cruenta che svela diversi misteri: ecco la nostra recensione. 

Un lungo flashback per American Horror Story 7×04 e diverse rivelazioni importanti. “11/9” ci ha ingannato con un titolo che punta chiaramente all’attacco alle Torri Gemelle, ma allo stesso tempo parla di una delle possibili teorie su quanto avvenuto realmente quel giorno. Questo burattinaio al di sopra delle parti e dei sospetti non è infatti solo al centro della trama del quarto episodio di Ahs 7. Un particolare focus viene riservato al personaggio di Evan Peters, che nella puntata successiva chiarirà ogni dubbio sulle proprie intenzioni. Al suo fianco ritroviamo Beverly, che ha svelato finalmente la sua connessione con il protagonista. Cambiamenti in vista anche per Ally, che finora ci ha assordato con le sue urla e che in American Horror Story 7×04 sembra aver compreso qualche indizio particolare. Attenzione agli spoiler!

American Horror Story 7×04: Una morte ridanciana

In American Horror Story 7 gli omicidi sono all’ordine del giorno e rimane un punto fermo anche della puntata 7×04. In particolare a finire nel mirino dei clown impazziti è il personaggio di Emma Roberts, la reporter saccente e snob. Vita breve dunque per la protagonista di Scream Queens, che con un cagnolino sotto braccio e tanta finzione sul suo volto, ci regala un’uscita di scena ironica e crudele allo stesso tempo. Come abbiamo già approfondito nell’articolo sul promo di American Horror Story 7×04, Emma Roberts non è l’unico attore a prendere parte alla violenza dilagante di Kai, dietro cui troviamo un sorprendente Evan Peters.

Politica e connessioni in American Horror Story 7×04

Anche se la trama di American Horror Story 7×04 si distacca dalla linea temporale mantenuta finora, il lungo flashback ci offre diversi spunti per comprendere al meglio quanto sta avvenendo in questa settima stagione di Ahs. Scopriamo così l’identità di alcuni dei clown che fanno parte della cerchia di Kai, vittima del famoso burattinaio. Quest’ultimo è in grado di convincere le folle dei propri piani criminali grazie ad una forte abilità nella dialettica, tratto evidente che non può che richiamare la situazione politica attuale dell’America. Il collegamento fra Kai e Donald Trump diventa così ancora più forte in American Horror Story 7×04, il gioco di entrambi che affonda nelle paure del popolo.

Al centro di American Horror Story 7×04 un focus sui personaggi

I protagonisti di American Horror Story 7×04 sono stati delineati con maggiore chiarezza in questa nuova puntata dello show. Chi finora era riuscito a trincerarsi nell’ombra, è costretto a spingersi sotto ai riflettori ed a manifestarsi nelle sue mancanze. Ovviamente non tutto ci viene spiegato dal creatore di Cult, dato che alcuni dettagli andranno chiariti nel corso dell’intera stagione. Un elemento essenziale per non rendere prevedibile ciò che accadrà in futuro e per mantenere quel clima di terrore e suspense che ha caratterizzato finora il settimo capitolo. American Horror Story 7×04 si conclude così con un trampolino di lancio per Kai e per le sue bramosie di potere, preannunciando una nuova ondata di terrore, come visibile nel promo dell’episodio successivo. Nell’approfondimento, alcuni spoiler su American Horror Story 7. 

morganbarraco

Appassionato di lettura, scrittura e gossip. Il suo motto? Più trash è meglio! Una leggenda metropolitana vuole che la sua prima parola sia stata "serie Tv"

Vedi tutti gli articoli

Iscriviti alla newsletter per tutte le ultime notizie!

Seguici sui social