mercoledì , 20 Marzo 2019
Home / Altre Serie / The Good Place 3: Ritorno dopo la pausa, dove eravamo rimasti? Recensione

The Good Place 3: Ritorno dopo la pausa, dove eravamo rimasti? Recensione

The Good Place 3 sta per tornare con i nuovi episodi della terza stagione, dopo una pausa di circa un mese. Dove eravamo rimasti? Scopritelo con la nostra recensione!

Le avventure di The Good Place 3 continuano alla scoperta di un aldilà curioso, particolare ed assolutamente originale. Dopo essere approdati in un apparente Paradiso e aver poi scoperto di trovarsi nel posto sbagliato, Eleonor, Chidi, Tahani e Jason proseguono il loro viaggio per ritrovare non solo il vero posto buono, ma anche se stessi.

The Good Place 3 1-10 | Recensione

I protagonisti vengono mandati nuovamente sulla Terra per determinare se una seconda possibilità nella vita, gli permetterà di diventare persone migliori. Ci si immerge così in uno studio con ricerche e approfondimenti sull’etica e sulla morale. Chidi è un professore che insegna proprio queste materie e sarà quindi lui a guidare il gruppo nella serie – e perciò nella finzione -. I riferimenti che vengono fatti, però, sono tratti dalla nostra realtà. Ci imbattiamo infatti in citazioni su Hume, Hegel o Kant (lo staff dello show comprende anche dei veri e propri consulenti filosofici).

I personaggi di The Good Place 3, caratterizzati da simpatici difetti e battute sempre pronte, sono però più umani di quello che ci si potrebbe aspettare. Ricadere nelle vecchie cattive abitudini è una tentazione troppo forte a cui nessuno riesce a resistere. Michael e Janet provano quindi ad interferire nelle vite dei loro quattro umani e li raggiungono così sulla Terra ma sono costretti a rivelargli tutto della loro (dimenticata) esperienza nell’aldilà. È proprio a questo punto che va in scena una delle rivelazioni più significanti ed esilaranti di tutta la stagione (almeno per ora). Il tempo nell’altro mondo non si muove in linea retta come sul nostro pianeta ma si muove in una forma che è simile alla scrittura corsiva del nome Jeremy Bearimy.

Questa spiegazione potrebbe sembrare assurda e complicata per gli spettatori di The Good Place 3 ma lo è ancora di più per i protagonisti di queste avventure che reagiscono quindi nei modi più diversi (e divertenti).

The Good Place 3 | Jeremy Bearimy

Andate a pagina 2 per continuare la lettura della recensione di The Good Place 3

About Gaia Giovannone

"Mi sento vivo solo se sfilo la stilo e scrivo"

Check Also

Riverdale

Riverdale: Il cast stuzzica il pubblico su cosa aspettarsi dal musical Heathers

La video intervista al cast di Riverdale che parla del musical che verrà portato in scena nel prossimo episodio in onda mercoledì