The Walking Dead 8 prosegue con una nuova puntata che già ci incanala un po’ in quello che sarà il season finale. Ecco la nostra recensione de “La parola di un uomo”.

Nella puntata precedente gli abitanti di Hilltop sono stati colpiti da un raid organizzato da Simon, con diverse perdite dovute al fatto che le armi dei salvatori erano state impregnate di sangue dei vaganti, ragion per cui chiunque sia stato anche solo graffiato, è destinato a trasformarsi. Ovviamente nessun personaggio principale è stato colpito. La stessa Tara, che si era presa un graffio, non si ammala, perché era stata colpita da una freccia di Dwight, che ovviamente si è visto bene dall’avvelenarla. Alcuni prigionieri del Santuario, in tutto questo, sono fuggiti, mentre Negan è stato preso da Jadis. È con questi presupposti che comincia la nuova puntata di The Walking Dead 8.

The Walking Dead 8×14 | Recensione

Se Carl aveva scritto, prima di morire, delle lettere indirizzate a vari personaggi, Rick ancora non l’ha letta. Se lo avesse fatto, probabilmente la nuova puntata di The Walking Dead 8 avrebbe preso una piega diversa. In italiano l’episodio è intitolato “La parola di un uomo”, mentre in inglese “Still Gotta Mean Something” (letteralmente: “Deve ancora voler dire qualcosa”): notare come i due si completino l’un l’altro.

The Walking Dead 8x14 - Recensione dell'episodio "La parola di un uomo"
The Walking Dead 8×14 recensione | Rick cerca i fuggitivi.

Rick in questa puntata viene meno due volte alla sua parola: la prima volta al giovane del Santuario “buono” che era rimasto a Hilltop, che gli aveva chiesto di non uccidere più gente di quanto non ci fosse bisogno una volta trovati i fuggitivi. E mente quando, finito alla mercé di questi, promette loro di riportarli in salvo se questi avessero liberato lui e Morgan per aiutarli ad affrontare un’orda di vaganti. Ovviamente questo non succede e i due personaggi sparano a morti e viventi indifferentemente. Se conosciamo bene Carl, sappiamo che nella sua lettera c’è qualcosa che farà aprire gli occhi a Rick Grimes sui propri errori.

La recensione continua nella pagina successiva…

Valentina Albora

Laureanda romana che continua imperterrita a guardare i cartoni animati.

Vedi tutti gli articoli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close