Le riprese di Game of Thrones 8 sono ancora in corso, ma Emilia Clarke è convinta che i fan saranno divisi dal finale della serie.

Game of Thrones terminerà nel 2019 le riprese dell’ottava stagione si svolgeranno ancora per gran parte dell’anno tra Belfast la Spagna. Una delle più impegnate ai Titanic Studios, com’era prevedibile, è Emilia Clarke. L’inteprete di Daenerys Targaryen ha rilasciato un’intervista all’ Herald Sun in cui ha confermato quanto detto negli scorsi mesi da altri protagonisti, ovvero che il finale di Game of Thrones creerà un’inevitabile divisione nel fandom:

L’ultima stagione potrà essere tutto ciò che i fan hanno sognato in questi anni, oppure potrà lasciarli delusi. Dipende. Non importa come andranno le cose, è destinata a creare una divisione. La gente urlerà e la gente dirà, ‘Questo è esattamente quello che volevo’ oppur potrebbero dire ‘Huh?’, come mia mamma, probabilmente”.

Game of Thrones con tre nomination agli MTV Movie & TV Award

Emilia Clarke conclude spiegando che molto dipenderà da quello che i fan desiderano per il finale di Game of Thrones, ma che lei come tutto il cast sta dando il massimo:

Dipende essenzialmente da ciò che la gente vorrebbe vedere nell’ultima stagione il gradimento o meno. Io personalmente approvo ciò che stiamo facendo. Ma non si può mai sapere!”

Al momento le truppe di Daeneyrs, dopo essere state protagoniste di 11 settimane di riprese per la Battaglia di Grande Inverno, sono state avvistate sul set innevato di Approdo del Re aprendo a scenari inquietanti sull’avanzata del Night King.

Non resta che continuare con le varie speculazioni che circolano in rete, mentre per chi volesse a novembre uscirà il libro spin-off sui Targaryen scritto da George R.R Martin in cui verranno narrate le vicende della nobile dinastia del drago nei tempi antecedenti la storia di Game of Thrones.

 

 

Thomas Cardinali

Giornalista pubblicista appassionato di cinema, serie tv e sport. Dopo aver gestito un blog e aver collaborato con testate nazionali (Romanews.eu, Blogdicultura, FilmUp) ed internazionali (melty.it) ho deciso di dedicarmi al nuovo progetto di Talky per un network indirizzato al pubblico under 30.

Vedi tutti gli articoli