Damon Wayans per la prima volta ha commentato l’uscita di scena di Martin Riggs e del licenziamento di Clayne Crawford da Lethal Weapon. Ecco le sue parole!

 

 

Dopo tre mesi dal licenziamento di Clayne Crawford da Lethal Weapon per motivi comportamentali e tutto il clamore che ha suscitato sopratutto mediaticamente, Damon Wayans è finalmente intervenuto sulla questione, in occasione del party della Television Critics Association.

Lethal Weapon
Lethal Weapon, Damon Wayans su Clayne Crawford: ”Gli auguro il meglio”

Come annunciato durante il comunicato che annunciava il rinnovo per una terza stagione, Clayne Crawford è stato sostituito da Sean William Scott che vestirà i panni di Wesley Cole, padre di famiglia e veterano di guerra. A detta di Damon Wayans, l’ex star di American Pie ha portato sul set una belle ventata di arie fresca:

”Stiamo finendo di girare il primo episodio e devo dire che si nota un clima più leggero e rilassato, dentro e fuori dal set. Sean è un grande attore e porta una ventata d’aria fresca allo show. Ci stiamo tutti divertendo ed è quello che abbiamo intenzione di fare per tutta la stagione, senza complicazioni di alcun tipo. Le dinamiche tra i nostri personaggi saranno fantastiche.”

La terza stagione inizierà con Murtaugh alle prese con la morte del suo amico e partner:

”In questo momento, Murtaugh piange la morte del suo amico. Quindi non è felice. Wesley Cole sarà una scossa di energia per lui. Sarà amore a primo crimine. È la luce di cui ha bisogno Murtaugh per uscire dal tunnel del dolore.”

Wayans, inoltre, ha sottolineato come come Clayne Crawford sia stato pesantemente coinvolto nelle processo di scrittura della seconda stagione, soprattutto per quanto riguardava il suo personaggio Martin Riggs. La sua prematura scomparsa, perciò, non è stato uno vero e proprio shock:

”Lo sapeva ed era molto contento di come lo show stava procedendo. Gli auguro semplicemente il meglio.”

Segui la pagina Lethal Weapon Italia per restare sempre aggiornato!

Commenti

commenti

Danilo Gargano

Classe 1993, studente di Scienze della comunicazione.

Vedi tutti gli articoli