Dopo l’addio a Grey’s Anatomy, e la nomination agli Emmy, Sarah Drew torna a parlare della sua April, di ciò che è accaduto negli ultimi mesi e della sua rinascita. 

Per Sarah Drew, la nomination agli Emmy per Grey’s Anatomy B – Team, la web series da lei diretta con protagonisti gli specializzandi del Grey Sloan, è stata a dir poco importante. La nomination è arrivata circa due mesi dopo l’addio al medical drama che ha portato ad una vera e propria rivolta molti fan dello show. “Avevo perso un po’ di fiducia dopo essere stata lasciata andare” ha raccontato Sarah Drew nella prima intervista dopo l’addio a Grey’s Anatomy rilasciata a THR. “E la nomination arrivata dopo mi ha risollevata“.

La web series da sei episodi, ha rappresentato il debutto alla regia per Sarah Drew e l’arrivo di un nuovo obiettivo su cui si sta concentrando in questo momento.

Grey's Anatomy
Sarah Drew parla dell’addio a Grey’s Anatomy e della nomination agli Emmy

Grey’s Anatomy, Sarah Drew: “Avevo perso fiducia, e la nomination me l’ha ridata”

La nomination agli Emmy (le congratulazioni di Ellen Pompeo), arrivata dopo che gli ultimi episodi di Grey’s Anatomy 14 erano andati in onda, si è presentata come una rinascita per Sarah Drew:

Avevo perso un po’ la fiducia dopo essere stata lasciata andare e la nomination me l’ha restituita. Non sto solo perseguendo la mia carriera di attrice, ma ora sto anche camminando in questo mondo come regista e produttrice. Le ultime settimane dopo i miei episodi finali sono state una bellissima rinascita e un momento davvero emozionante. […] La nomination […] è stata più un’affermazione di questo nuovo spazio nella mia vita in questo momento. 

Non ho bisogno di essere triste e non ho bisogno di essere in lutto e non ho bisogno di essere in lutto per la fine di qualcosa che è stato così bello. Posso solo alzarmi dalle mie ceneri in modo brillante. La nomination è stata un’affermazione così profonda.

Grey's Anatomy
Grey’s Anatomy

E come tanti fan, anche Sarah Drew ha rivissuto il momento in cui ha scoperto che non sarebbe tornata ad indossare i panni di April Kepner nella 15esima stagione di Grey’s Anatomy che non guarderà perché “c’è qualcosa di doloroso nel vedere la tua famiglia andare avanti senza di te“.

Mi hanno lasciata andare in un pomeriggio in cui ero l’ombra di Kevin McKidd [che interpreta Owen e dirige regolarmente gli episodi]. È accaduto nel pomeriggio e sono tornata alla mia roulotte e ho pianto. Un gruppo di persone è entrato nella mia roulotte per abbracciarmi e piangere con me e dirmi che erano così tristi che stavo andando via. Dovevo essere l’ombra di Kevin per l’intero episodio con la speranza che avrei potuto dirigere un episodio di Grey’s, ma sembrava che non fosse più possibile.

Mi chiedevo se avrei dovuto tenere d’occhio Kevin. Mio marito era tipo “Certo che devi.” Ho avuto questa incredibile opportunità di crescere come regista e come artista con un regista che rispetto tanto. Non avevo nulla di cui vergognarmi e non avevo bisogno di nascondermi. Quindi è quello che ho fatto: mi sono fatta viva il mattino seguente alle 6 e ho pedinato Kevin.

Andate a pagina due per scoprire cosa ha detto Sarah Drew in merito al suo addio a Grey’s Anatomy

Gabriella Monaco

Laureata in 'Lettere Moderne', ossessionata dalle serie tv, appassionata di scrittura, innamorata della lettura. Con il cuore diviso per il 33% a Napoli, il 33% in Sicilia, il 33% in Francia... L'altro 1% prima o poi dovrò decidermi a cercarlo...

Vedi tutti gli articoli