L’Amica Geniale, la nuova serie TV ispirata ai romanzi di Elena Ferrante, è stata presentata in conferenza stampa a Venezia 75.

Dopo l’anteprima mondiale di ieri a Venezia 75, oggi si è tenuta la conferenza stampa de L’Amica Geniale (vedi il trailer), una serie TV italiana HBO e Rai Fiction che sarà trasmessa su Rai 1 a novembre. Si tratta della trasposizione della tetralogia di successo di romanzi di Elena Ferrante. A presentarla sono venuti i produttori Lorenzo Mieli (Wildsite), Domenico Procacci (Fandango), Francesca Orsi (HBO), Eleonora Andreatta (Rai Fiction), Annamaria Morelli (Tim Vision), gli sceneggiatori Francesco PiccoloLaura Paolucci, le attrici Elisa Del Genio (Elena da bambina), Ludovica Nasti (Lila da bambina), Margherita Mazzucco (Elena da adolescente) e Gaia Girace  (Lila da adolescente) insieme al regista e sceneggiatore Saverio Costanzo.

L’Amica Geniale | La conferenza stampa a Venezia 75

Ai produttori, ci introducete questo progetto?

LORENZO MIELI: “È una bellissima storia italiana. Procacci anni fa insieme a Laura hanno preso i diritti dei libri della Ferrante e hanno iniziato a lavorare con Rai Fiction. Saputo questo volevo unirmi e ho chiesto di entrare in questa squadra portando la serie in tutto in mondo. Siamo andati insieme da HBO a proporre un progetto artigianale in italiano, ad un network che non ha mai trasmesso una serie in lingua non inglese. HBO ha accettato e spinto ad essere più autentici possibili, poi siamo andati da Tim Vision ed è nato questo progetto.”

DOMENICO PROCACCI: “Finora – e credo che continuerà così – dal punto di vista produttivo ha funzionato molto bene. Si diceva che negli altri paesi associarsi tra diverse nazioni nella produzione è usuale, non lo è in Italia. All’epoca erano usciti solo due libri e facemmo una scommessa su cosa sarebbe diventata questa storia. Ci sembrava una bellissima serie e Rai si è dimostrato il miglior partner possibile. Poi è scoppiata la Ferrante fever, in tutto il mondo si sono accorti della bellezza di questi romanzi, l’appeal è cresciuto.”

“Quando Domenico ha voluto fare questa cosa insieme per me è stata una cosa giusta da fare e Wildsite stava già lavorando con HBO per The Young Pope. Mi è sembrato il partner migliore possibile, questa vicinanza secondo me ha aiutato. Sulla Rai si sta cambiando tanto e facendo un gran lavoro, questo progetto si inserisce in un percorso di cambiamento importante. Ringrazio Guido e tutti coloro che hanno fatto il film.”

Venezia 75, L'Amica Geniale: "Sarà un grande cambiamento per la Rai"
L’Amica Geniale | La conferenza stampa della serie a Venezia 75

Cosa vi ha convinto a salire a bordo?

FRANCESCA ORSI: “Volevo dire che con l’HBO eravamo molto contenti di contribuire a questa serie importante. Quando mia madre ha letto i libri c’è stata una grande passione per la storia e queste due ragazze al centro. Dopo la produzione con Lorenzo di The Young Pope abbiamo una grande fiducia in lui e quindi siamo contenti di lavorare con lui per questa serie.”

ELEONORA ANDREATTA: “Questo progetto è apparso alla Rai come un tassello fondamentale di ricerca della grande qualità. La Rai sta facendo una grande scommessa nel portare l’eccellenza della produzione italiana e in particolare quello di Saverio Costanzo e degli attori di un cast che è tutto italiano. Questa è una storia che riesce a tenere insieme pubblici diversi, chi ha esigenze sofisticate ma anche il pubblico del romanzo popolare. I temi che affronta sono al femminile, dell’emancipazione e educazione e poi si corre dentro questa storia di amicizia di due bambine che diventano donne e cresce questo Paese.”

ANNAMARIA MORELLI: “Siamo una produzione molto giovane, abbiamo 2 anni di vita, L’Amica Geniale è stato un progetto in cui abbiamo voluto partecipare, ci piaceva l’idea di partecipare con una compagine che stimiamo e un team con un modo che ci dava raggio per proporre una serie di grande qualità, l’abbiamo voluta e abbiamo voluto accogliere questa sfida, fare con la Rai una coproduzione di questo tipo e crediamo che la moltiplicazizone dei mezzi di fruizione aumenti la diffusione del prodotto. Diamo contentissimi di partecipare a questa serie che con la regia di Costanzo è diventata ancora pià vibrante.”

Come avete lavorato con la scrittura? Come avete lavorato con Elena Ferrante? Ha tenuto a mantenere delle cose rispetto ad altre?

FRANCESCO PICCOLO: “Siamo andati tutti i giorni a casa di Elena Ferrante, come si lavora al cinema. Lei è stata molto vicina al progetto e devo dire che fin dall’inizio l’abbiamo sentita come una specie di sorvegliante dei libri ma anche del tentativo di fare la trasposizione e credo che pian piano nel carteggio mail che ha tenuto Saverio lei si sia sciolta e aderito con fiducia sempre di più a ciò che leggeva. Lei stessa suggeriva, non credo in difesa del libro, ma con un’idea di arricchire questa storia e fiducia per Saverio. Abbiamo lavorato come se fosse un film, non avevamo solo un regista, aveva il suo mondo e la sua idea de L’Amica Geniale. La scelta che abbiamo fatto, la più giusta è stata concepire questa scrittura come sceneggiaotri che lavorano per il regista.”

LAURA PAOLUCCI: “Volevo aggiungere che è stato un lavoro eccezionale, abbiamo lavorato tanto Saverio, è un grandissimo lavoratore, abbiamo imparato tanto, ci ha insegnato a scrivere sceneggiature molto precise con una chiara idea della messa in cena. Abbiamo apprezzato molto Saverio, non avevamo lavorato mai con lui prima. Ricevere delle mail da Elena è stato come se fossero delle pagelle, è stato un lavoro molto serrato e lei era molto precisa.”

Come vi siete preparate?

LUDOVICA NASTI: “Noi non è che ci siamo preparate, siamo andate sul set con la nostra persona e poi c’è stato Saverio che ci ha dato sempre una mano in varie parti e ci ha sostenuet e dato consigli, ci diceva di essere noi stesse e il primo grazie va a lui.”

ELISA DEL GENIO: “Come ha detto Ludovica, Saverio ci ha aiutato molto e anche Antonio, a me che non sapevo il napoletano mi ha aiutato e me l’ha fatto imparare.”

Continua nella pagina successiva…

Commenti

commenti

Valentina Albora

Laureata in Astronomia e Astrofisica, appassionata di cinema che adora scrivere.

Vedi tutti gli articoli